sabato 14 maggio 2011

vorrei salutarti con trasporto senza guardarmi le unghie o le scarpe

mi stai sul cazzo.
mi dai fastidio.

qui a casa la situazione è tristissima..
ora che mia sorella ,con cui non parlo da 5 anni, s'è fatta ingravidare da un musulmano(W ALLAH) non c'è più pace per me.sta sempre parcheggiata sul divano con mia madre.
ok posso capire la felicità di mia madre nell'avere un nipotino..ma mio padre ha comprato a mia sorella una casa i mobili e tutto proprio per questo figlio.risultato..invece di stare li sta qui.
questo bambino lei non sa gestirlo,si vede e provo molta pena per lei visto che non ha nessuno..ma non credo sia in grado di amare.
e allora perchè avere un figlio a tutti i costi>?
guardo le foto che mia madre dispensa orgogliosa su facebook e c'è mia sorella con in braccio questo neonato ma la sua espressione non è mai felice.
non riesce a stare da sola con lui nemmeno una mezzora che chiama mamma.
non c'è rispetto per me...che ho avuto un aborto poco tempo fa.
non c'è rispetto per chi sa di aver ucciso e svegliarsi ogni mattina con il pianto di un bambino ogni santo giorno.
e tutti sono felici..nonostante non si sa chi sia il padre...il mio invece non mi era concesso tenerlo me l'avevano fatto capire...ed ero fidanzata al tempo.
i farmaci,il fatto di non avere soldi,niente io sono solo spazzatura per tutti.
nessun rispetto quando tento di mangiare e devo farlo in piedi perchè il bambino deve essere cambiato
-sul tavolo da cucina-
nessun rispetto per me che cerco un pò di tranquillità dopo i numerosi ricoveri.
niente.nessuno mi chiede mai come sto.
e allora continuate a divertirvi mentre mi distruggete ora dopo ora.
penso proprio che sia necessario per me un trasferimento.ovunque purchè non le veda più

6 commenti:

  1. La vita continua a scorrere come se nulla fosse, nonostante tu stia vivendo un uragano interiore...eppure mi sembra basterebbe tendere l'orecchio per sentirti gridare.

    Un bacio.

    RispondiElimina
  2. Che una malattia psichiatrica renda spazzatura me ne sono accorta sulla mia pelle... o forse spaventa solo. Comunque sia, finisce che devi guadagnarti a fatica dei diritti che gli altri hanno per il solo fatto di esistere.
    ... perchè non te ne vai nella casa di sorella+bebè? tanto, se loro invadono la tua...

    RispondiElimina
  3. Io non ti chiedo nemmeno come stai perché si capisce benissimo. E poi quando passo di qui non so mai cosa dire. Mi ricordi troppo un'altra persona.
    Trasferisciti.
    Ovunque.

    RispondiElimina
  4. Vai via. Se non ti capiscono e ti fanno del male.

    RispondiElimina
  5. solo spazzatura. se stai male è ciosi.
    tutti se ne vanno.
    io però servo, e anche felice.
    vita del cazzo.
    mi piacerebbe essere tua sorella, parleremmo tantissimo.
    ti abbraccio.
    susi

    RispondiElimina